Il Test Muscolare Kinesiologico
Il Test Muscolare Kinesiologico

Il Test Muscolare Kinesiologico

Il Test Muscolare in Kinesiologia Applicata. Come funziona e in quale modo viene utilizzato.

In questo articolo ti spiegherò come funziona quello che per la Kinesiologia è il mezzo fondamentale per reperire informazioni sullo stato di salute di un individuo, il Test Muscolare. Scoprirai la modalità di esecuzione e le basi scientifiche sulle quali si attesta.

Quindi mettiti comodo e leggi con attenzione e al termine dell’articolo avrai chiaro quanto questa metodica sia semplice, ma nello stesso tempo utilissima ed efficace, il Test Muscolare Kinesiologico.

Indice
Come nasce il Test Muscolare in Kinesiologia

Il Test muscolare è la modalità sulla quale si basa l’intera indagine terapeutica dell’approccio kinesiologico. Il primo ad utilizzare tale modalità fu il padre fondatore della Kinesiologia, il chiropratico americano George Goodheart negli anni ’60. Goodheart aveva notato che a fine seduta i suoi pazienti mostravano ancora delle debolezze muscolo-scheletriche nonostante il trattamento fosse stato effettuato con la massima attenzione e minuzia. La frustrazione dovuta a questo portò il chiropratico alla ricerca di nuovi e più efficaci approcci diagnostici da utilizzare. Si interessò all’applicazione del test muscolare già utilizzato in campo sportivo da Henry O. Kendall e Florence P. Kendall negli anni ’40 e da qui intuì che c’era una fortissima correlazione tra disturbi a livello organico-metabolico e la risposta al test di gruppi muscolari specifici. In definitiva, la “debolezza” di un muscolo non era imputabile ad una mancanza di forza dello stesso, ma ad una risposta neurologica derivante da uno squilibrio più profondo.

Andiamo ad approfondire

Come nel test di forza, nel Test Muscolare Kinesiologico si tenta di isolare più possibile il muscolo da testare in posizione di massima contrazione e si chiede al soggetto di mantenere tale posizione; si tenta quindi di riportare il muscolo in allungamento effettuando una pressione nella direzione opposta alla contrazione. Diversamente dal test di forza, che vede l’operatore apportare una pressione importante e il soggetto esercitare una resistenza relativa alla stessa, la pressione del Test Muscolare Kinesiologico non supererà il chilogrammo e il soggetto dovrà effettuare una tenuta isometrica. Se il sistema nervoso del soggetto è coinvolto nella gestione di uno squilibrio più profondo, ma che comprende anche quel gruppo muscolare, non riuscirà a contrastare lo stress dato dalla pressione, anche se irrisorio, ed il muscolo cederà.

“La cosa più importante nella comunicazione è ascoltare ciò che non viene detto”

– Peter Drucker –

Come può succedere questo
Come funziona il Test Muscolare Kinesiologico

Le innervazioni muscolari, siano esse afferenti (sensitive) o efferenti (motorie), condividono il loro percorso verso il SNC, o verso la periferia con altre fibre nervose deputate a trasmettere informazioni completamente differenti. Queste fibre nervose, se costantemente sollecitate da uno squilibrio che stà influenzando l’organo o l’apparato di loro competenza, creeranno un sovraccarico di input che condizionerà la risposta del sistema nervoso. Il muscolo risulterà quindi “debole” al test. In questo modo il kinesiologo potrà aggiungere sempre più elementi alla sua ricerca e potrà determinare con una maggiore precisione la causa del malessere e trovare quindi la soluzione più adatta.

Il Test Muscolare come verifica degli stress alimentari

Attraverso il Test Muscolare Kinesiologico è quindi possibile identificare qualsiasi forma di stress che sta impegnando il sistema nervoso di un individuo. Una delle applicazioni maggiormente utilizzate in Kinesiologia è la verifica degli stress dati dagli alimenti o dagli integratori alimentari. Il Kinesiologo può infatti, attraverso la risposta del Test Muscolare, verificare se una determinata sostanza sia più o meno ben accetta dall’organismo della persona e quindi consigliare una momentanea sospensione e una verifica più approfondita dal punto di vista medico per evidenziare una possibile intolleranza. Nello stesso modo potrà se la stessa sostanza ha un effetto positivo sull’organismo e consigliarne quindi l’assunzione.

Intolleranze alimentari
Conclusioni

Ora sai di cosa si tratta e come funziona il Test Muscolare in Kinesiologia. Hai sicuramente compreso quanto può essere utile in campo terapeutico e in quante diverse situazioni può essere utilizzato con risultati incredibili. Ora non ti resta che verificare di persona.

Letture e riferimenti utili per questo articolo

Lascia un commento