Ginocchio, l’articolazione dell’umiltà
Ginocchio, l’articolazione dell’umiltà

Ginocchio, l’articolazione dell’umiltà

Soffri da tempo di tensioni o dolori alle ginocchia senza motivazioni apparenti? La tensione si acuisce in determinati momenti della giornata per poi scomparire per giorni e ripresentarsi sempre più insistente e debilitante? Quanto siamo disposti a scendere a compromessi, ad accettare qualcosa che possa minare le nostre convinzioni? Quanto siamo disposti ad “inginocchiarci”?

In questo articolo ti parlerò del Ginocchio, l’articolazione dell’umiltà.

Indice
L’articolazione dell’umiltà

Il Ginocchio è l’articolazione dell’umiltà, della remissività interiore, della forza profonda in opposizione al potere esteriore che procura la rigidità. Il Ginocchio rappresenta la “porta dell’accettazione”, indica pertanto la capacità di mollare, di cedere, di indietreggiare. Rappresenta l’accettazione di un’emozione, di una sensazione, di un’idea che emerge dal subconscio per dirigersi verso il conscio o viceversa. Il Ginocchio è l’articolazione principale del rapporto con l’altro e della capacità di accettare ciò che tale relazione implica come apertura o come compromesso.

Il dolore al Ginocchio

Quando proviamo dolore al Ginocchio può significare che abbiamo difficoltà a piegarci, ad accettare un vissuto particolare. La tensione è quindi di natura relazionale con il mondo esterno o con quello interiore, con gli altri o con noi stessi. Dolori o problemi alle ginocchia denotano che un’emozione, una sensazione, un’idea o un ricordo relativi al nostro rapporto con il mondo, non sono accettati o addirittura rifiutati. Si tratta di qualcosa vissuto nel conscio e che noi rifiutiamo interiormente o viceversa, può trattarsi di emozioni che emergono dall’inconscio e che abbiamo difficoltà ad accettare, ad integrare nella nostra quotidianità, nel nostro conscio perchè turba le nostre convinzioni.

Se il Ginocchio in squilibrio è quello destro, la tensione è in relazione con il simbolismo Yin, quindi materno; se il Ginocchio in squilibrio è invece quello sinistro, la tensione è in relazione con il simbolismo Yang, quindi paterno.

“Quando proviamo dolore al Ginocchio può significare che abbiamo difficoltà a piegarci, ad accettare un vissuto particolare”

Conclusioni

L’importanza degli atteggiamenti legati alle nostre emozioni è forte e può determinare una catena di eventi che coinvolgono tutto il nostro organismo portandoci al benessere o allo squilibrio. Tutto questo dipende da noi: solo quando avremo compreso che il nostro essere non è solo fatto di carne e ossa, ma è un sistema con diverse sfaccettature che riflettono la stessa immagine di noi stessi, allora avremo raggiunto la consapevolezza e potremo attuare le giuste strategie per vivere in equilibrio.

Letture e riferimenti utili per questo articolo

Lascia un commento